Home  ›  Adulti  ›  Stress & Ansia

Stress & Ansia
Lo stress è una normale risposta che il nostro corpo produce quando è sollecitato da eventi che modificano e disturbano in qualche modo il suo equilibrio.

La percezione di pericolo, reale o immaginato, attiva questo tipo di risposta, che è molto rapida e automatica. Non si tratta di reazioni da eliminare, ma di segnali da leggere e interpretare con attenzione! Nella reazione allo stress è il corpo che "parla", e va ascoltato. La presenza di una condizione di stress prolungata può provocare conseguenze nocive per l'organismo; allo stesso modo, la totale assenza della sua percezione, non permette all’organismo di predisporsi ad affrontarlo e reagirvi.
 
L'insieme delle sensazioni corporee, delle emozioni e dei pensieri che prendono il nome di ansia sono, invece, il risultato di una più o meno intensa attivazione corporea in risposta ad uno stimolo emotivo, interno o esterno.
 
I sintomi fisici, che è possibile riscontrare nel momento stesso in cui viene messa in atto una risposta tipo ansioso, sono dovuti a messaggi che il cervello invia nelle varie parti del corpo, attraverso sostanze (ormoni) che determinano un’attivazione. I sintomi possono essere tensione e malessere fisico, ritmo cardiaco accelerato, palpitazioni, tremore, sudorazione, secchezza delle fauci, dolore toracico, mal di testa, mal di stomaco, respirazione accelerata. Questi sintomi sono causati dall'elaborazione che il cervello (amigdala) compie sulle informazioni che arrivano sotto forma di stimolo emotivo, che se è riconosciuto come potenzialmente pericoloso, attiva la risposta emotiva ansiosa. Le informazioni che sono processate dall'amigdala sono principalmente legate alla paura e alla percezione di una minaccia proveniente dall'ambiente circostante o da una situazione specifica.
 
L'ansia è una risposta normale, che il corpo mette in atto per predisporre al meglio l'individuo ad affrontare una situazione percepita come minacciosa o problematica e vissuta con preoccupazione e/o paura: può aiutare a superare le difficoltà migliorando la performance o fare da campanello d'allarme, portando l'attenzione su un determinato stimolo.
 
È necessario intervenire quando l’ansia:
  • è spropositata rispetto alla situazione; 
  • persiste anche in situazioni non stressanti; 
  • sembra insensata. 
È possibile imparare a gestire questi sentimenti molto intensi. L’obiettivo primario è comprendere perché il nostro corpo reagisce in modo esagerato, insensato o, a nostro parere, incontrollato. Successivamente gli obiettivi saranno:
  • la comprensione di ciò che ci mantiene attivati, ovvero i significati che ci fanno percepire una situazione esageratamente stressante o preoccupante; 
  • attribuire nuovi significati a ciò che ci accade e depotenziare le risposte emotive quando sono eccessive.