Home  ›  Blog  ›  Apprendimento

Studiare: che fatica!
  


L’apprendimento può avvenire in modo incidentale oppure intenzionale. L’esposizione agli stimoli ambientali e il fare nuove esperienze generano nuova conoscenza, indipendentemente dal fatto che lo scopo originario sia generare un apprendimento. Imparare in modo intenzionale, invece, implica avere l’obiettivo cosciente di accumulare nuove conoscenze; solitamente questo tipo di apprendimento avviene a scuola, ma continua anche a casa con lo studio individuale oppure con letture e approfondimenti intrapresi per interesse personale. 

La motivazione allo studio può essere intrinseca, nel caso in cui l’obiettivo sia personale, ad esempio il desiderio di approfondire un argomento che interessa, o estrinseca, quando lo studio è richiesto ad esempio da un insegnante (richiesta esterna).
 
Un buon metodo di studio solitamente è attribuito a persone che sono intrinsecamente motivate. Quando lo studio diventa un’attività imposta unicamente dall’esterno, si possono osservare frequentemente noia, svogliatezza, lentezza, memorizzazione insufficiente dei contenuti, associati a un metodo di studio che si rivela spesso inadeguato.
Conoscere una strategia o avere presente un buon metodo di studio non è sufficiente se non si è in grado di utilizzarle in modo opportuno, adattandosi a ciò che dev’essere appreso!