Home  ›  Blog  ›  Sessualità

Incontrarsi con l’altro.
  


Ci sono diversi modi per incontrarsi con l'altro.
Con il passare del tempo le preferenze e gli interessi cambiano. Quale tipo di incontro ti rappresenta meglio attualmente?


Incontrarsi per gioco
Stare con un’altra persona perché vogliamo divertirci. L’aspetto ludico di una relazione può emergere nel corteggiamento o passare attraverso la sessualità. Nel primo caso, il piacere che si prova a “conquistare” l’interesse dell’altra persona è il sentimento che determina i nostri comportamenti, ma è anche l’obiettivo ultimo. Per raggiungere il nostro scopo siamo disposti anche a fare qualcosa che per noi è assurdo, ma “il gioco vale la candela!”. La sessualità può essere giocata tra due persone che hanno deciso di comune accordo di incontrarsi, con l’unico obiettivo di provare entrambi piacere sessuale.
 
Incontrarsi per farsi compagnia
 
 
L’essere umano è un “animale sociale”, tende a stare in relazione con gli altri. A volte non cerchiamo qualcuno per provare un piacere sessuale, ma per sentirci meno soli. Stare con una persona può essere l’occasione per parlare con qualcuno che non sia noi stessi. L’obiettivo è non essere e sentirci soli, a prescindere da ciò che decideremo di fare assieme.

Incontrarsi per stare insieme
 
“Che cos'è l'amor, è un indirizzo sul comò di un posto d'oltremare,
che è lontano solo prima d'arrivare”.
Vinicio Capossela
 
Cercare l’altro, cercarsi, per costruire un legame che ci rende felici, ma allo stesso tempo ci impone dei limiti: scelte da condividere e autonomia limitata. Ci stanno sempre bene? A volte no, così capita che andiamo alla ricerca di altre modalità di incontro, che con la persona a cui ci siamo legati non riusciamo a realizzare.

Incontrarsi per condividere un progetto
 
 
Un incontro per costruire assieme un progetto d’amore. Guardare assieme al futuro! Perché questo possa realizzarsi, essere innamorati non è sufficiente. Dobbiamo piacerci, stare bene quando ci troviamo tra le braccia dell’altro. Desiderare di stare insieme. Avere valori e interessi in comune. Ogni progetto richiede quote di sofferenza: la capacità di entrare in conflitto senza ferirsi troppo, la disponibilità a confrontarsi, ad accettare le differenze, a costruire compromessi.
 
Incontrarsi per creare una vita
 
“Da adesso in poi com'è che andrà, con te che hai detto "sono qua"
e davvero sei qua fra noi, fra noi, me e lei”.
Ligabue
 
Il desiderio di invitare qualcuno nella nostra storia. Si modificano i significati che diamo al nostro modo di stare assieme e incontrarci. Nasce la coppia genitoriale, che si prepara all’incontro con il suo bambino. Incontro che durerà tutta la vita e si modificherà con il passare degli anni. Ogni partecipante a questo incontro ha un ruolo, che cambia man mano che cresce e matura. Possono esserci situazioni, dove decidiamo di invitare qualcuno che ha già fatto parte della storia di altre persone, ma che è rimasto solo o ha sofferto: in questo caso, si uniscono ancora più significati, che dobbiamo imparare a far convivere.